Tridico, la sguattera di Conte perde la testa su La7: “Bullismo! Democrazia in pericolo”. Paura per la commissione d’inchiesta? (Video)

Da Libero Quotidiano Fratelli d’Italia vuole istituire una commissione d’inchiesta parlamentare sull’ex presidente dell’Inps Pasquale Tridico, accusato di non avere attivato i controlli sui percettori del reddito di cittadinanza per non far perdere voti ai suoi “mandanti” politici, ergo il Movimento 5 stelle.

Ieri sera 30 luglio, ospite di Luca Telese e Marianna Aprile a In Onda, su La7, l’ex presidente dell’Inps ha usato toni durissimi contro il governo di Giorgia Meloni: “Quello che sta succedendo a me dovrebbe preoccupare tutti i liberali di questo paese, tutte le persone che hanno a cuore la democrazia, i processi istituzionali.

Mi sembra un atto di bullismo istituzionale contro un libero cittadino”, ha tuonato Tridico. Che ha aggiunto: “Non ho potentati, non ho tessere di partito. È veramente qualcosa di sconvolgente. Invece di accanirci contro l’evasione contributiva nel nostro Paese, si fa una commissione ad personam contro Tridico”.

Non solo. Pasquale Tridico ha anche negato che sia stata sua, all’epoca della presidenza Inps, la disposizione affinché il venir meno del reddito di cittadinanza venisse comunicato via sms. “Ovviamente la riposta è no”, ha affermato. “L’istituto ha una grande capacità di comunicare, non so cosa sia successo con quel messaggino. Ma non parlerei mai male di quell’Istituto…”, ha concluso.

Leggi la notizia su Libero Quotidiano