Studio choc: “Il vaccino Covid induce la creazione di proteina Spike tossica, reazioni avverse come trombosi, miocarditi ed epatite”

Da Il Giornale d’Italia – Una ricerca pone l’accento sulla tossicità della proteina Spike, la quale viene riprodotta in modo Fedele all’originale dal vaccino Covid. Lo studio è firmato da Jean-François LesgardsDominique CerdanChristian PerronneJean-Marc SabatierSaverio AzalbertoElizabeth A. Rodgers Peter A. McCullough sul Fortune Journals.

“Vaccino Covid induce la creazione di proteina Spike tossica, reazioni avverse come trombosi, miocarditi ed epatite”

Nella ricerca viene spiegato: “Il Covid ha già ucciso milioni di persone in tutto il mondo attraverso l’infezione da coronavirus della sindrome respiratoria acuta grave seguita da processi di immunoinfiammazione indotti da proteine virali, in particolare la proteina Spike.

I vaccini Covid, in particolare i vaccini mRNA e DNA, sono stati proposti e utilizzati in tutto il mondo, ma è stato riconosciuto che sono associati o causa di vari effetti collaterali”. In questo caso entrano in gioco le reazioni avverse da vaccino, quali “trombosimiocarditeepatiteeffetti collaterali neurologici e disturbi delle mestruazioni che sono accessibili e descritti nei registri ufficiali (Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS-CDC, EudraVigilance).”

Lo scopo della ricerca è “riassumere e discutere i meccanismi immuno-infiammatori e altri meccanismi biochimici che possono essere comuni sia alla patologia del Covid che agli effetti collaterali della vaccinazione utilizzando le tecnologie dell’mRNA e del DNA che inducono la produzione da parte del corpo umano di una replica fedele della proteina spike di SARS-CoV-2. Proponiamo che la principale via infiammatoria possa essere l’attivazione del sistema del complemento (lectina e vie alternative).

Altre vie tossiche chiave sono l’attivazione di [des-Arg9] –bradichinina (asse ACE2/bradichinina B1R/DABK), la disregolazione del sistema renina-angiotensina-aldosterone e l’attenuazione dell’attività del recettore Mas (asse ACE2/MasR). Anche l’importanza cruciale dello stress ossidativo associato ai processi infiammatori è stata largamente sottovalutata.”

Come lavora la proteina Spike

Nello studio viene specificato come “la proteina Spike” consenta al virus “di ancorarsi alle cellule umane tramite il suo recettore Enzima di conversione dell’angiotensina 2 (ACE2) che è una peptidasi legata alla membrana. Successivamente, la proteina spike viene scissa dalla proteasi transmembrana serina 2 (TMPRSS2) per mediare la fusione del virus con la membrana cellulare e il suo assorbimento”.

“ACE2 è una proteina chiave per la nostra salute. Si tratta infatti di un enzima che ha ruoli cruciali per l’organismo umano: aiuta a regolare la pressione sanguigna attraverso il sistema renina angiotensina aldosterone (RAAS), ed è fondamentale per combattere l’infiammazione nel nostro corpo, che è particolarmente chiave nella patologia di COVID-19. Quando ACE2 è occupato dal suo legame con il virus, non può più svolgere il suo ruolo antinfiammatorio essenziale”.

Leggi la notizia su Il Giornale d’Italia