Sottocorona zittisce ancora i climo-dementi: “Emergenza caldo? Rientriamo nella norma”. Caronte addio

Da Il Tempo – C’è una zona temporalesca attiva che gravita sul nord Italia, spiega Paolo Sottocorona, il meteorologo di La7 dando le previsioni di martedì 25 luglio nel corso di Omnibus.

La svolta è in vista dopo il grande caldo e le polemiche che hanno caratterizzato la narrazione di Caronte, con l’esperto meteo di La7 che ha bacchettato i colleghi allarmisti sulle temperature estreme, creando un vivace dibattito. La giornata di oggi sarà caratterizzata da una “forte instabilità al nord” e cieli sereni al Sud, con qualche precipitazione che si affaccia al centro.

Ma il segno che la situazione “sta cambiando”, spiega Sottocorona, ci sarà domani mercoledì 26 luglio, con qualche precipitazione al sud e fenomeni più intensi al centro. Giovedì 27 luglio le nubi resteranno solo sul nord-est, e le temperature scenderanno nella norma. In Sardegna già oggi si registreranno temperature meno estreme rispetto agli ultimi giorni. Lo testimonia anche l’indice di Thom, che quantifica il disagio fisico dovuto a temperatura e umidità, in miglioramento sull’isola mentre resta alto in ampie zone del sud.

Tuttavia nelle prossime 24-36 ore ci sarà un brusco calo delle temperature che in certe zone dell’Italia centrale sarà addirittura di 10 gradi da un giorno all’altro. Caronte addio, insomma. Sottocorona spiega che rientriamo nella “normalità” dopo una “fase particolarmente calda” su cui, però, il meteorologo preferisce evitare ulteriori polemiche: “Potremmo commentare fino alla noia…”.

Leggi la notizia su Il Tempo

Commenta per primo

Lascia un commento