Schlein sconfessata dal suo partito: “Il PD è contrario all’utero in affitto, la posizione della segretaria è personale”

Da Il Secolo d’Italia – ”Il Pd è contrario alla Gpa (gestazione per altri, ndr, meglio noto come “utero in affitto”), la segretaria Schlein ha detto di non essere ostile ma ha precisato che è la sua posizione personale.

Si potrà anche aprire un confronto ma mi sembra che la posizione sia chiaramente contraria a qualunque legalizzazione di una pratica che scompone il processo procreativo e calpesta la dignità delle donne, il rispetto del loro corpo, la loro essenza”. Lo dice Sandra Zampa, cofondatrice del Partito democratico, al Foglio.

Utero in affitto, la Schlein voterà in dissenso dal suo partito?

Come voterà il Pd sull’emendamento Magi’, dal nome del deputato di +Europa, che consente la cosiddetta Gpa solidale? “Non so se sia un’iniziativa solo personale o di +Europa. In ogni caso, trasformare una proposta di legge in un emendamento solo per creare scompiglio è una prassi scorretta, si tratta di una fuga in avanti alla quale il Pd non abbocca.

Mi risulta che la decisione presa dal Pd sia la non partecipazione al voto. La condivido: il metodo è profondamente sbagliato, c’è qualcuno che vuole solo creare problemi”, spiega la senatrice del Pd.

“La Gpa solidale non esiste, dietro c’è sempre una retribuzione”

“La Gpa solidale non esiste: in quei casi non c’è pagamento ma c’è rimborso. Si aggira il divieto della retribuzione con rimborsi che possono essere molto elevati. Mi sembra una pratica dai contorni a dir poco foschi. Daniela Danna, una delle massime esperte sul tema, spiega che la differenza tra Gpa altruistica e commerciale non esiste.

Io voglio essere chiara: desta sempre commozione il desiderio di genitorialità ma esso non va confuso con un diritto. Esistono altri modi per diventare genitori, per esempio attraverso la ‘stepchild adoption‘ che il Parlamento italiano dovrebbe tornare a regolare e agevolare. Ci sono tanti bambini che con un’adozione vedrebbero la propria vita cambiata”, chiarisce Zampa.

Leggi la notizia su Il Secolo d’Italia

Commenta per primo

Lascia un commento