Milano, 18enne marocchino minaccia un agente: “Tu sei il poliziotto di mer** che mi ha denunciato”, poi calci e pugni. È già libero

da Today – Ha riconosciuto l’agente che qualche giorno prima lo aveva denunciato. Così, senza pensarci due volte, si è scagliato contro di lui. Finendo, questa volta, in manette. Un ragazzo di 18 anni, cittadino marocchino con precedenti, è stato arrestato nella notte tra martedì e mercoledì a Milano con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale dopo aver aggredito due poliziotti.

Nel suo mirino è finito l’equipaggio di una volante del commissariato Città Studi, che verso le 3 è passata in piazza Oberdan durante un normale giro di controllo.

Appena ha visto la macchina con i due agenti a bordo, il 18enne ha fermato il veicolo fingendo di voler chiedere aiuto e ha poi cominciato ad insultare gli uomini in divisa, dicendo che proprio loro qualche giorno prima lo avevano fermato e indagato a piede libero.

Non contento, al grido di “poliziotti di mer**”, il ragazzo ha poi cercato di colpire con calci e pugni gli agenti, che sono riusciti a bloccarlo. A quel punto per lui sono scattate le manette.

Leggi la notizia su Today