Il sondaggio italiano che fa tremare l’Ue: “Uno su tre…”, ecco cosa pensano gli italiani dell’Europa

Da Il Paragone – Quasi un italiano su tre vorrebbe che il nostro Paese uscisse dalla Unione europea, tanta è la sfiducia verso un progetto palesemente fallimentare ed evidentemente lontano dalle idee dei suoi Padri fondatori.

Un Leviatano tecnocratico che, a conti fatti, dapprima con l’introduzione dell’euro e oggi con le deliranti direttive e i regolamenti improntati al nuovo dogma Green, danneggia i suoi stessi cittadini, quantomeno noi italiani che abbiamo visto più che dimezzato il potere d’acquisto a causa di scelte scellerate (da ultimi i forsennati rialzi dei tassi d’interesse ripetutamente decisi dalla Bce), per fare solo un esempio. Ora, destrutturiamo e contestualizziamo questo dato del 29% di italiani che sognano una “Italexit”.

uscita ue sondaggio

Cala la fiducia, il 29% vorrebbe uscire

Il sondaggio di Demos, pubblicato da Termometro Politico, ha chiesto a un campione eterogeneo di 1.005 italiani, tra il 26 e il 28 giugno, quale sia il loro livello di fiducia nell’Unione Europea e quanti vorrebbero che l’Italia ne uscisse. Anzitutto, vediamo il gradimento della Ue arriva al 42%, dunque meno di un italiano su due, ed è calato rispetto al 2021 e al 2022, quando si assestava rispettivamente sul 44% e il 45%.

Al febbraio del 2023 era ancora più basso: appena il 38%. Alla domanda: “Se in Italia si tenesse un referendum per decidere se lasciare o rimanere nell’Unione europea il 29%, dunque, voterebbe per lasciare l’Ue, il 68% per rimanervi e il 3% non sa o non risponde. Gli scenari catastrofici e catastrofisti che i media generalisti propongono, ogni qual volta si parli di una uscita dall’Unione con sede a Bruxelles, a nostro avviso, pesano non poco.

Ma facciamo parlare i numeri, declinati per appartenenza politica. La posizione degli elettori di Centrodestra è definita dallo stesso Termometro Politico “pragmatica” e ricorda tanto il celebre appello montanelliano “Turatevi il naso e votate DC”, nel senso che è bassa la fiducia nella Ue, ma sono in minoranza anche quelli che vorrebbero uscirvi.

uscita ue sondaggio

I più europeisti votano Pd

Tra gli elettori di Fratelli d’Italia la fiducia nell’Unione europea è al 31%, e a voler staccarsi da essa è un campione leggermente più alto, ovvero il 36%. Nella Lega la fiducia sale al 35%, ma è ben più alto il gradimento per una “Italexit”, al 44%. Se gli elettori leghisti sono, dunque, i più euroscettici, i più europeisti si confermano quelli di Forza Italia: il gradimento per la Ue è al 48%, e voterebbe per lasciarla soltanto il 35%.

Tra gli elettori dei grandi partiti ad avere più fiducia in Bruxelles, e la cosa non stupisce, sono quelli del Partito democratico, con il 64%, mentre tra gli elettori del Movimento 5 stelle il dato sulla fiducia cala al 42%. Infine, ci permettiamo di ricordare che l’uscita di uno Stato membro dall’ Unione europea è un diritto di ogni Stato che la compone: ai sensi dell’articolo 50 del Trattato sull’Unione europea, infatti, “Ogni Stato membro può decidere di recedere dall’Unione conformemente alle proprie norme costituzionali”.

Leggi la notizia su Il Paragone

Commenta per primo

Lascia un commento