Con le bombe a grappolo regalate da Biden l’esercito di Zelensky ammazza un giornalista a Zaporizhzhia: la pesante accusa

da Il Tempo – La guerra in Ucraina si intensifica. Dopo la morte del giornalista Zhuravlev, Mosca accusa Kiev di utilizzare bomba a grappolo. È il giornalista russo Rostislav Zhuravlev dell’agenzia di stampa Ria Novosti il reporter che ha perso la vita nella regione di Zaporizhzhia, nel sud dell’Ucraina, per colpi d’artiglieria sparati dalle forze armate di Kiev.

Lo ha scritto su Telegram Yevgeny Balitsky, capo ad interim della regione di Zaporizhzhia. «A seguito del bombardamento di un’auto civile partita dalla città di Vasilyevka, nella regione di Zaporizhzhia, e diretta al villaggio di Vladimirovka, è stato ucciso il corrispondente di guerra della Ria Novosti Rostislav Zhuravlev», ha scritto Balitsky.

«Durante l’evacuazione, Rostislav Zhuravlev, un giornalista dell’agenzia di stampa Ria Novosti, è morto per le ferite riportate a seguito dell’esplosione di una bomba a grappolo», ha detto l’agenzia per la quale lavorava. Nello stesso attacco è rimasto ferito anche il fotoreporter della Ria Novosti Konstantin Mikhalchevsky. «Il corrispondente di Izvestia Roman Polshakov e il cameraman Dmitry Shikov sono stati feriti il ​​22 luglio nella zona di un’operazione militare speciale durante i bombardamenti da parte di militanti ucraini. Il giornalista ha riportato una gamba rotta, ferite da schegge alla gamba, all’addome e alla schiena. Il cameraman aveva ferite da schegge e una frattura delle ossa dell’anca», ha riferito Ren Tv.

leggi la notizia su Il Tempo

Commenta per primo

Lascia un commento